Chi mi dà un passaggio? La Webbonso story

[AVVERTENZE: post con un tono tra il fuffoso e il trattato sociologico]

Mark, ci mancherai il prossimo anno. Certo, magari non sarai stato un prodigio del Circus come il tuo compagno di squadra; non avrai colto l’attimo, vincendo un titolo mondiale nell’anno del Far West tecnico (penso a Jenson Button nel 2009) o quando gli avversari ci hanno messo del bello e del buono per perderlo (e penso a Raikkonen nel 2007); non sei neanche stato granchè fortunato…

webber va a fuoco 2

Di soddisfazioni, in tutti questi anni, non te ne sei levate molte. Forse ti è mancato quel quid, quel pizzico di cattiveria che l’agonista, anche il più integerrimo, ha nel sangue.

Però ti sei fatto volere bene.

Ci mancherà la tua mascella volitiva,

la mascella di webber

la tua simpatia e il tuo sorriso franco,

sorriso di webber

il tuo sguardo vispo,

mark-webber-osserva-jessica-michibata

e il tuo sincero entusiasmo.

Mark+Webber

Ma a mancarci sarà soprattutto la “ship” di maggior successo della Formula1 attuale: la Webbonso story !

La saga di vicende immaginarie di amicizia e amore che le fan ricreano su Tumblr, tramite Gif, fanart, immagini varie e nelle F1 fan fiction (queste ultime non solo su Tumblr: ci sono anche dei siti specifici) che hanno come personaggi centrali Mark Webber e Fernando Alonso.

———————————————————————————————————————————

Maschietti e gente di una certa età. Lo so che pensate che io stia vaneggiando. Ma vi sfido. Andate su Google e cercate “Webbonso”.

– Dire “ship” di maggior successo della Formula1 attuale, in realtà, è affermazione lapalissiana: prima che il web 2.0, la Formula1, le fan fiction, le teenager e Tumblr si incontrassero, le ragazzine non si innamoravano dei piloti, ma degli attori e dei cantanti delle boyband.

[Io, che a 12 anni venivo considerata un po’ strana per la mia insana passione verso la Formula1 -il termine perfetto è l’inglese “creepy”- ero una precorritrice dei tempi: altro che Dylan e Brandon di Beverly Hills, o Nick Carter dei Backstreet Boys. Ero follemente e immotivatamente innamorata di Nick Heidfeld,

nheidfeld

Alexander Wurz,

wurz2-lg

e di questo signorino qui,

Formula One Launch

Chiudo questa spiegazione sociologica gettandovi un’altra perla. Sapete qual è la seconda ship più amata tra le ragazze nelle F1 fan fiction? La SebSon.

E, mi spiega Elisa, che ho conosciuto grazie alla nostra comune passione per la Formula1, e che ha sulle spalle due lustri meno di me..

“Sinceramente non so bene come sia nata la Webbonso ship. Io ne ho sentito parlare da alcune amiche più grandi che amano la Formula Uno. Perchè sì, bisogna ammetterlo, siamo noi ragazze che fantastichiamo di più! Comunque il Webbonso è in buona compagnia: c’è il Simi (Seb+Kimi), Rolipe (Rob Smedley+Felipe) e ho sentito parlare anche di Vergne e Ricciardo!!!”

– sono fenomeni come questi che mi fanno amare profondamente Internet e le sue possibilità espressive e creative –

Passiamo dal trattato sociologico al fuffa-topic del giorno…

La Webbonso Story  – Da cosa nasce

C’è un episodio ben preciso che sembra dare vita alla Webbonso saga. Il passaggio che Mark Webber, al Gran Premio di Germania 2011, dà a Fernando Alonso, appiedato in pista nel giro d’onore.

passaggio in germania

 

Webbonso Story – Come cresce

Da lì, appurata la sincera amicizia che lega Webber ed Alonso, parte una caccia agli scatti più teneri …

abbraccio tenero

tanto ammore

a quelli più compromettenti …

mark-webber-and-fernando-alonso

WEBBONSO IS REAL !

a quelli più fraterni,

abbraccio fraterno

 

Nando e Mark ci mettono del bello e del buono per coltivare questi voli pindarici delle loro fan (e per far indispettire Sebastian Vettel con mosse molto “politiche”), sottolineando la forza della loro amicizia, che va oltre box e pitlane. Ve la ricordate la cena a Dubai, twittata da loro stessi in universo-visione, proprio dopo l’episodio del Multi-21 (ovvero il messaggio in codice con cui, durante il Gp di Malesia, dai box Red Bull ordinarono a Vettel di seguire Webber fino alla bandiera a scacchi, a cui il tedesco fece seguire il sorpasso caino che tutti ricordiamo)?

Mark Webber e Fernando Alonso nel remake di: "Indovina chi viene a cena?"

Mark Webber e Fernando Alonso nel remake di: “Indovina chi viene a cena?”

 

Webbonso story – Il climax

E poi arriva l’episodio di domenica scorsa, quello in cui Alonso restituisce il favore di due anni fa e provoca una recrudescenza del fenomeno Webbonso.

taxi follow that red bull

Mark Webber, mollato dalla sua Red Bull proprio all’ultimo giro, si fionda in pista alla ricerca di un passaggio. Alonso pianta una frenata in traiettoria per prenderlo a bordo, mentre Mark rischia di essere asfaltato da Hamilton (a destra) e da Rosberg (a sinistra).

 

Come facilmente immaginabile, Alonso e Webber sono stati colpiti da una “reprimenda”, ovvero sono stati cazziati dalla FIA. Nndo se l’è cavata con la lavata di capo. Mark, invece, è recidivo: essendo questo il terzo cartellino giallo in un anno, gli sono state comminate dieci posizioni in griglia di penalità al prossimo Gp di Corea. Piove sempre sul bagnato, poverello.

Sulla manovra ha detto la sua Lewis Hamilton.

lewis hamilton

“Ero nel giro di rientro, ho effettuato la curva e mi sono trovato davanti Fernando, sono rimasto scioccato. L’ho superato sulla destra, ma se Mark fosse passato in quel momento l’avrei investito. Fortunatamente non è stato il caso. È una cosa bella da vedere per i tifosi, probabilmente dovrebbe essere permessa in futuro, a patto che si faccia in maniera sicura: non ci si può fermare in mezzo alla traiettoria.”

 

E la FIA ha promesso che in Corea chiamerà tutti i piloti e farà in modo che episodi del genere non si ripetano: i driver non potranno più camminare in pista senza il permesso dei commissari, né potranno fermarsi lungo il tracciato per caricare una persona sulla monoposto. – un po’ di amarcord, visto che non vedremo mai più episodi del genere…

Ma limitarsi a un multone per entrambi (con cazziata in privato) per sanzionare un gesto effettivamente pericoloso, non sarebbe stata una decisione più diplomatica?  ALCHIMIE di una Federazione che sembra provarci gusto nello spogliare la Formula1 di quel pizzico di empatia e follia che ancora latita nel Circus.

E proprio Derek Warwick, che ha difeso la punizione in quanto esemplare, è quello tra gli stewart che meglio avrebbe fatto a tacere.

derek warwick loose wheel nut

 

Il passaggio in sè, ha comunque mandato in visibilio non soltanto le teenager, ma anche tifosi e opinion leader vari.

il passaggio 1

 

Mark e Nando ci hanno -giustamente- marciato sopra. E da lunedì hanno cominciato a scambiarsi tweet a ripetizione, che hanno il sapore di veri e propri, vicendevoli assist.

tweet ride uno

Mark scrive che la reprimenda ha “qualcosa di comico” e che nessuno degli ufficiali di percorso gli ha impedito di tornare in pista. Alla conversazione si aggiunge anche Jenson Button, “disappointed”, deluso che certi atti di sportività vengano puniti in questa maniera.

E poi ci mette del proprio anche il buon Fernando….

muoro alo e web scherzano su taxi driver

Federazione…

pernacchia

 

P.S. Per quanto mi riguarda, la Ship che preferisco è quella di Sebba e dell’inseparabile biondone (Fisioterapista? Addetto stampa?)

vettel e il fisio 1 vettel e il fisio 2