C’ho mal di schiena – Non ditelo a Kimi #3

Oggi è un giorno funesto.

E’ domenica, e questo già mi intristisce.

Siamo a novembre (e questo significa che: piove; fa buio alle 5; il campionato di Formula1 sta finendo).

Ma la cosa che fa piombare il mio umore -di sportiva e di blogger- sotto le scarpe, è la notizia che il Signore dei Demotivational non sarà su questi schermi fino al prossimo anno.

Kimi Raikkonen non correrà ad Austin e a Interlagos.

Un minuto di silenzio.

faccia da dawsonKimi non ci sarà nella trasferta americana. E non per il motivo per cui ad Abu Dhabi non si è fatto vedere prima di venerdì…

“I have received 0 euros of salary from Lotus this year.” ... e infatti adesso me so' ridotto a magnà cinese.

I have received 0 euros of salary from Lotus this year.” … e infatti adesso me so’ ridotto a magnà cinese.

Ma perchè HA MAL DI SCHIENA. Un dolore di quelli esagerati: il finlandese si deve operare, come un comune mortale. E lo farà tra qualche giorno a Salisburgo. E poichè a recuperare ci metterà almeno un mese, Kimi, a cui la presente annata evidentemente non ha più molto da dire, ha deciso di sacrificare le ultime due gare per poi lanciarsi al 100% nella sua nuova avventura in Ferrari.

Kimi, io soffro di dolori cervicali assassini, e per attivarli basta una giornata di scirocco messinese. Dunque sappi che HAI TUTTA LA MIA COMPRENSIONE.

 

La notizia del ritiro anticipato di Raikkonen è filtrata questa mattina sui giornali finlandesi, ed è stata confermata dal manager del pilota. Alla fine anche in Lotus si sono decisi a cantare. Con un algido comunicato di tre righe…

comunicato lotus raikkonen out… che fa da contraltare al di solito esorbitante press-kit fornito dalla scuderia nero-oro.

Il press kit Lotus per la preview allo US Gp

Il press kit Lotus per la preview allo US Gp

 

Kimi, dunque, ci ha lasciati così. Non ce lo meritavamo.kimi su suv

Considerazioni sulla presente vicenda.

1) Eric Boullier, Team Principal della Lotus, due giorni fa:

"Abbiamo parlato molto durante il weekend di Abu Dhabi per risolvere il problema ed essere certi che Kimi fosse con noi nelle ultime due gare di quest’anno. Adesso è tutto risolto, dunque possiamo concentrarci sulle ultime due gare del Mondiale"

“Abbiamo parlato molto durante il weekend di Abu Dhabi per risolvere il problema ed essere certi che Kimi fosse con noi nelle ultime due gare di quest’anno. Adesso è tutto risolto, dunque possiamo concentrarci sulle ultime due gare del Mondiale”

Quando si dice il tempismo.

 

2) La line-up Ferrari 2014 rischia di fare concorrenza ad un reparto ospedaliero di Geriatria.

Dopo la scordolata di domenica scorsa, infatti, anche Fernando Alonso sta rintanato in casa a farsi passare il colpo della strega, preparando biscotti in compagnia dell’adorata fidanzatina russa.

biscotti di nandoSenti Nando… se mi fai un colpo di telefono, passo da casa tua e ti cucino una cheesecake da millemila calorie, con topping di fragole, in grado di resuscitare i morti.

Altro che queste “Galletas” dall’aspetto tristissimo.

 

3) La precoce dipartita (in senso figurativo, eh) di Kimi Raikkonen da questo campionato 2013 inguaia la Lotus, che avrebbe tanto avuto bisogno dei suoi punti per assaltare il secondo posto in classifica costruttori. Non rimane che Romain Grosjean, che, dopo le amabili schermaglie indiane, sarà dispiaciutissimo..

grosjean dopo india 2grosjean dopo india

..e -l’almeno per ora- misterioso sostituito di Kimi Raikkonen.

Il sentimento nazional-popolare, il team di Sky Italia – e anche la logica, dato che si tratta del terzo pilota Lotus – vedono in pole position l’italico Davide Valsecchi.

davide valsecchiMa non è detto che sia lui il prescelto. L’anno scorso a sostituire Grosjean, squalificato a Monza, fu Jerome D’Ambrosio: allora era lui il terzo pilota Lotus. Rispetto a Valsecchi, il bel Jerome ha qualche Gp – anonimo, per quello che posso ricordare – alle spalle. Ci sarebbe pure Nico Prost – indovinate di chi è figlio?, altro pilota di riserva Lotus. In queste ore ho sentito tirare in ballo addirittura Nico Hulkenberg – ipotesi che a me sa di fantascienza…

Tra i #lotusforvalsecchi, i #preferivoHulk e i #nonmenefregaunabenemerita sarà una battaglia all’ultimo sangue.

 

4) Una prece al mio estro, che tanta parte aveva nel farmi scrivere amenità in grado di strapparvi un fugace sorriso. Inaridito da un campionato 2013 che ha smesso di avere qualcosa di interessante da dire già dopo Monza, oggi muore di crepacuore: la sua musa ispiratrice non si farà vedere fino al 2014.

rai sauber what is wrong honey

What’s wrong, honey?

I’ll be missing you, Kimi =(