Gp di Australia 2014, le pagelle


Warning: Declaration of C_DataMapper_Driver_Base::define($object_name, $context = false) should be compatible with C_Component::define($context = false) in /membri/chiacchieredapaddock/wp-content/plugins/nextgen-gallery/products/photocrati_nextgen/modules/datamapper/class.datamapper_driver_base.php on line 609

Warning: Declaration of C_DataMapper_Driver_Base::initialize($object_name) should be compatible with C_Component::initialize() in /membri/chiacchieredapaddock/wp-content/plugins/nextgen-gallery/products/photocrati_nextgen/modules/datamapper/class.datamapper_driver_base.php on line 609

Warning: Declaration of C_Displayed_Gallery_Mapper::define($context = false) should be compatible with C_CustomPost_DataMapper_Driver::define($object_name, $context = false) in /membri/chiacchieredapaddock/wp-content/plugins/nextgen-gallery/products/photocrati_nextgen/modules/nextgen_gallery_display/class.displayed_gallery_mapper.php on line 3

Warning: Declaration of C_Displayed_Gallery_Mapper::initialize() should be compatible with C_CustomPost_DataMapper_Driver::initialize($object_name) in /membri/chiacchieredapaddock/wp-content/plugins/nextgen-gallery/products/photocrati_nextgen/modules/nextgen_gallery_display/class.displayed_gallery_mapper.php on line 3

Torna la Formula1 e tornano le pagelle curate da chi cura questo blog per il magazine online BlogF1.it. Dare una valutazione al Gp di Australia 2014 è stato abbastanza impegnativo: in una gara di debutti come quella di domenica (dell’era turbo del terzo millennio; delle nuove vetture; di volti noti in nuove squadre; e di debuttanti tout court) è stato complesso valutare sia i valori messi in campo dai team, dato che il comportamento delle vetture sembra ancora abbastanza interlocutorio, sia le prestazioni dei singoli piloti.

Ci ho comunque provato e il risultato lo trovate qui.

pagelle per blog f1Una breve anticipazione di quello che troverete cliccando sul link sopra….

NICO “Sebastian” ROSBERG 10 – Scatta terzo dalla griglia con un gran guizzo, fa un boccone di Lewis Hamilton e di Daniel Ricciardo, e la storia per la lotta alla leadership del Gp di Australia 2014 è liquidata alla prima curva. Tranne che per una breve parentesi in cui le sue gomme soffrono di graining, domina in solitaria impostando un ritmo inarrivabile. Arriva alla bandiera a scacchi in scioltezza, rifilando 25 secondi a Ricciardo e dando un’idea dei valori messi in campo quest’anno dalla Mercedes. Tutti danno per favorito nella lotta mondiale il suo compagno di squadra, eppure sul gradino più alto del podio c’è il suo sorriso smagliante da Ken. REGALE

VALTTERI BOTTAS 8,5 – Fa, disfa e poi rifa con la sua bella e performante Williams. Scatta quindicesimo dalla griglia, arrivando a lambire la zona punti già al primo giro. Poi parte con la rimonta: supera le due Toro Rosso e Jenson Button; esce vincitore da un faccia a faccia sanguigno con Kimi Raikkonen. L’assalto a Fernando Alonso si ferma con un bacio al muro dell’Albert Park in cui rimedia una foratura. Rientra in fondo al gruppo e ricomincia tutto da capo. Finisce quinto, con un pizzico di rammarico per quell’errore frutto della foga. E’ la salvezza degli spettatori nell’alba italiana del Gp australiano. GAGLIARDO

SEBASTIAN “Mark” VETTEL SV – Per una volta, veste i panni del suo ex compagno di squadra, Mark Webber, che l’anno scorso veniva piantato dalla Ella Fu RB-09 per i motivi più disparati. Non riesce a prenderla con la stessa filosofia: “This is ridiculous, guys!”, dice alla squadra rientrando ai box. La dura legge del CONTRAPPASSO.

ricciardo cade  dal podio