Gp d’India, le pagelle

Il tempo e il lavoro sono tiranni in questa folle fine di ottobre.

Dunque, a commento del Gp d’India che ieri ha consacrato Sebastian Vettel campione del mondo per la quarta volta consecutiva, mi devo limitare a proporre qui le Pagelle che ho curato per BlogF1.it – sperando che il superboss Davide Reinato me la faccia passare =D

Lasciandovi pregustare un assaggio, giusto per gradire…

Sebastian Vettel + RB9 + Chris Horner + Adrian Newey: voto 10. Alla gara, alla stagione, all’ultimo lustro. Il dominio Red Bull non è solo merito del pilota, o della macchina, o dei tecnici. E’ frutto di una simbiosi che ha generato una macchina da guerra che spazza via tutto ciò che trova sul suo cammino. Sebastian questo weekend è stato imprendibile in qualifica (impietosi i 7 decimi staccati a Rosberg), implacabile in gara. Ha ridotto al minimo i danni collaterali di un treno di Option che non collaborava; risalito la classifica con un piglio che mette a tacere ogni maldicenza; rifilato la sua solita, impressionante, serie di giri veloci su gomme medie e cavalcato verso il traguardo come un predestinato. Quattro titoli mondiali consecutivi come Fangio e Schumacher. Uno spettacolare “burnout” sul traguardo, alla faccia dei commissari. Quegli occhi lucidi persi nel vuoto poco prima del podio, a rivelare il vulcano di emozioni che si nasconde dietro quel supponente ditino alzato. Non è alieno, è umano, ma pur sempre IMPERATOR IVettel

vi invito a cliccare QUI per leggere il resto.

pagelle blog f1

 

Non ho mai nutrito un sentimento di sublime simpatia per Sebastian Vettel. Ma il mio rispetto e la mia stima nei suoi confronti sono in ascesa: difficilmente qualcuno riuscirà a ottenere quanto lui si è guadagnato ad appena 26 anni di età. E poi c’è una cosa che ieri mi ha emozionata nel Gp d’India.

E non è il burnout,

Costo: 25mila euro

Costo: 25mila euro

o la genuflessione dinnanzi alla RB9,

AUTO-PRIX-IND-F1

ma QUESTO.

I cannot believe it  vettel

non ci posso credere

Onore a te, Seb. You deserve all of this.

P.s. Tuttavia nessuno sarà mai Kimi Raikkonen.

..e ricordate: DON’T FU**ING SHOUT AT ME!

don't fucking shout at me