Hungary crazy qualifying session – Le pazze qualifiche del Gp di Ungheria

Le qualifiche del Gp di Ungheria ci hanno mostrato diverse cose:

– che l’affidabilità è diventata una “issue” piuttosto seria per la Mercedes;

– che capitano tutte a Lewis Hamilton;

– che capitano tutte a Pastor Maldonado;

– che l’eccesso di fiducia del muretto Ferrari è stato una follia che non è piaciuta neanche a Raikkonen. Ma io scommetto che se la cosa fosse riuscita, tutti starebbero ancora sbreccandosi in lodi per il coraggio dimostrato;

– che i rookie, anche se tirati su per dimostrare 30 anni quando ne hanno 18 (Kvyat e Magnussen mi fanno paura quando parlano…), sono sempre rookie;

– che se quest’anno ci fossero più circuiti tortuosi e meno piste con rettilinei lunghi e lunghissimi Ferrari e Red Bull sarebbero molto più felici (ed io con loro);

– che Valtteri is still faster than you, Felipe. E che la scusa delle vetture lente davanti non regge, dato che davanti nell’ultimo giro lanciato c’era Nico Rosberg, che ha fatto segnare il tempo che gli è valso la pole;

– che Rosberg is faster than everyone. Ancora. E che barba.

Speriamo che piova.

[Grazie a http://duck7-motorsports.tumblr.com per le GIF]