Ricciardo prima del Gp di Singapore

Image


Warning: Declaration of C_DataMapper_Driver_Base::define($object_name, $context = false) should be compatible with C_Component::define($context = false) in /membri/chiacchieredapaddock/wp-content/plugins/nextgen-gallery/products/photocrati_nextgen/modules/datamapper/class.datamapper_driver_base.php on line 609

Warning: Declaration of C_DataMapper_Driver_Base::initialize($object_name) should be compatible with C_Component::initialize() in /membri/chiacchieredapaddock/wp-content/plugins/nextgen-gallery/products/photocrati_nextgen/modules/datamapper/class.datamapper_driver_base.php on line 609

Warning: Declaration of C_Displayed_Gallery_Mapper::define($context = false) should be compatible with C_CustomPost_DataMapper_Driver::define($object_name, $context = false) in /membri/chiacchieredapaddock/wp-content/plugins/nextgen-gallery/products/photocrati_nextgen/modules/nextgen_gallery_display/class.displayed_gallery_mapper.php on line 3

Warning: Declaration of C_Displayed_Gallery_Mapper::initialize() should be compatible with C_CustomPost_DataMapper_Driver::initialize($object_name) in /membri/chiacchieredapaddock/wp-content/plugins/nextgen-gallery/products/photocrati_nextgen/modules/nextgen_gallery_display/class.displayed_gallery_mapper.php on line 3

Direttamente dall’account Twitter di Daniel Ricciardo

"I tassi del miele vanno a nanna"

“I tassi del miele vanno a nanna”

Più tenero del tonno che si spacca con un grissino <3

Chi mi dà un passaggio? La Webbonso story

E’ la ship più amata dalle ragazze appassionate di Formula1 (o meglio, innamorate dei piloti di Formula1). Ha il suo ambiente naturale su Tumblr. E domenica, dopo il contestato autostop di Mark Webber a Singapore, è tornata in auge: è la Webbonso story. Scopriamola insieme .. [AVVERTENZE: post con un tono tra il fuffoso e il trattato sociologico] Continue reading

Gp di Singapore 2013, tre eroi, due gare e una dormita

A Singapore ci sono stati due Gran Premi: quello corso dall’alieno e quello in cui se la sono giocata gli umani, tra loro ovviamente. A Singapore ci sono anche stati tre eroi, tanto diversi in pista, quanto nella vita. Sono quei tre che vedete sul podio. Poi c’è stata tanta tanta tanta noia. Continue reading