Schumacher a tutta birra su… -nell’ordine- 1) Vergne 2) Stella Bruno


Warning: Declaration of C_DataMapper_Driver_Base::define($object_name, $context = false) should be compatible with C_Component::define($context = false) in /membri/chiacchieredapaddock/wp-content/plugins/nextgen-gallery/products/photocrati_nextgen/modules/datamapper/class.datamapper_driver_base.php on line 609

Warning: Declaration of C_DataMapper_Driver_Base::initialize($object_name) should be compatible with C_Component::initialize() in /membri/chiacchieredapaddock/wp-content/plugins/nextgen-gallery/products/photocrati_nextgen/modules/datamapper/class.datamapper_driver_base.php on line 609

Warning: Declaration of C_Displayed_Gallery_Mapper::define($context = false) should be compatible with C_CustomPost_DataMapper_Driver::define($object_name, $context = false) in /membri/chiacchieredapaddock/wp-content/plugins/nextgen-gallery/products/photocrati_nextgen/modules/nextgen_gallery_display/class.displayed_gallery_mapper.php on line 3

Warning: Declaration of C_Displayed_Gallery_Mapper::initialize() should be compatible with C_CustomPost_DataMapper_Driver::initialize($object_name) in /membri/chiacchieredapaddock/wp-content/plugins/nextgen-gallery/products/photocrati_nextgen/modules/nextgen_gallery_display/class.displayed_gallery_mapper.php on line 3

Ecco cosa ne è stato, durante il Gp di Singapore di due giorni fa, dell’unico tentativo di Stella Bruno di fare davvero la giornalista, nella sua lunga (ahinoi) carriera sulle pitlane. Merita un minuto di attenzione (e 10000 grazie a chi è riuscito a caricarlo, dato che le telecronache in italiano dei Gp di Formula1 sono praticamente introvabili sul web) … Continue reading

I 5 OMG moments del Gp del Belgio

Sono passati 2 giorni dal Gp del Belgio, e poichè ne mancano solo 5 al Gp d’Italia, Spa e i suoi picchi di tensione sono già belli che somatizzati e digeriti. Tuttavia non è troppo tardi per riflettere sui momenti che più ci hanno stupito, colpito, emozionato, nel bene e nel male, lo scorso Gp. Dunque ecco qui i 5 “Oh my God moments” del weekend. Continue reading