Verso le qualifiche del Gp degli Stati Uniti


Warning: Declaration of C_DataMapper_Driver_Base::define($object_name, $context = false) should be compatible with C_Component::define($context = false) in /membri/chiacchieredapaddock/wp-content/plugins/nextgen-gallery/products/photocrati_nextgen/modules/datamapper/class.datamapper_driver_base.php on line 609

Warning: Declaration of C_DataMapper_Driver_Base::initialize($object_name) should be compatible with C_Component::initialize() in /membri/chiacchieredapaddock/wp-content/plugins/nextgen-gallery/products/photocrati_nextgen/modules/datamapper/class.datamapper_driver_base.php on line 609

Warning: Declaration of C_Displayed_Gallery_Mapper::define($context = false) should be compatible with C_CustomPost_DataMapper_Driver::define($object_name, $context = false) in /membri/chiacchieredapaddock/wp-content/plugins/nextgen-gallery/products/photocrati_nextgen/modules/nextgen_gallery_display/class.displayed_gallery_mapper.php on line 3

Warning: Declaration of C_Displayed_Gallery_Mapper::initialize() should be compatible with C_CustomPost_DataMapper_Driver::initialize($object_name) in /membri/chiacchieredapaddock/wp-content/plugins/nextgen-gallery/products/photocrati_nextgen/modules/nextgen_gallery_display/class.displayed_gallery_mapper.php on line 3

Ecco una carrellata di cose random che forse vorreste sapere prima di affrontare le qualifiche di questo Gp degli Stati Uniti che, per il secondo anno consecutivo, si corre ad Austin, in Texas, sul Circuit of Americas,  il migliore  – dicono – tra i tracciati disegnati dall’onnipresente architetto Tilke.circuit_03_slideshow_169Il circuito dove si disputa il Gp degli Stati Uniti è uno dei cinque tracciati del mondiale di Formula1 in cui si gira in senso anti-orario – il che da qualche problemino al collo ai nostri eroi, che comunque ci hanno già fatto il callo a Singapore, Yeongam e Abu Dhabi. E’ uno dei tracciati del mondiale con più curve (20) e la più spettacolare è la numero uno, quella dopo il rettifilo della partenza, perchè è una curvona cieca a gomito verso sinistra – simile all’Eau Rouge Radillon di Spa Francorchamps – che arriva dopo una salita discretamente ripida.

Il Circuit of Americas si trova in un luogo più nebbioso della Val Padana alla mattina, e ventoso come Trieste quest’oggi.

nebbia in val padana-austin

Cosa che, se non sapete, vi immaginerete.

Nelle prove libere le Red Bull hanno dimostrato di girare mezzo secondo più veloce del resto del mondo sul giro secco, e addirittura un secondo meglio “degli altri” sul ritmo di gara. Primi tra gli essere umani? Lewis Hamilton e Nico Hulkenberg.

La Ferrari ha difficoltà a portare in temperatura le gomme e a trovare grip: solo che stavolta la situazione sembra peggiore del solito (2 ore fa, Alonso è giunto undicesimo nelle prove libere 3; peggio ha fatto Massa, diciassettesimo). Il fatto che le mescole portate ad Austin siano le Orange Hard e le White Medium rendono lo scenario a tinte ancora più fosche.

Commissari convinti di essere sceriffi: a Jenson Button è stata comminata una penalità di tre posizioni in griglia per motivi ridicoli (un sorpasso in regime di bandiere rosse, avvenuto in un momento in cui la comunicazione delle bandiere rosse non era anche arrivata al pilota inglese).

 

Cose che, se non sapete, potrebbero stupirvi

Sul long run le vetture che sembrano avere il ritmo migliore (dopo gli alieni) sono le Sauber di Nico Hulkenberg e Esteban Gutierrez.

Il canarino antipatico (aka Heikki Kovalainen), che sostituisce Raikkonen in Lotus, ieri se l’è cavata meglio di Grosjean, chiudendo in quinta posizione le prove libere 2. I nostri occhi pesanti però sembrano cominciare a fare il loro effetto: due ore fa ha ottenuto soltanto il tredicesimo tempo.

hamilton e kovalainen

Hamilton insieme a Kovalainen

 

Cose lapalissiane

Di spalla a Carlo Vanzini – stiamo parlando di commento Sky –  Luca Filippi batte Marc Gene 3 a 0. Luca è brillante, incisivo, piacevole da ascoltare; parla ITALIANO e -cosa più importante – non sembra portare la stessa sfiga del collaudatore della Ferrari. Inoltre è un gran bel manzo e quando si mette quella camicina attillata con le maniche arrotolate, c’ha il suo perchè.

filippi gene__________________________________________________________________________

Purtroppo so già come andranno a finire queste qualifiche. Ma, non potendo sopprimere la mia anima romantica, sogno che Lewis Hamilton – travestito da Clint Eastwood in “Per un pugno di dollari”- faccia la sua apparizione nella fazenda.. pardon, nella pista, e sconfigga Ramon.. le Red Bull, piazzandosi davanti a loro in griglia, magari trascinandosi dietro 4/5 vetture per qualche motivo divino.

hamilton - eastwoodAl cuore, Lewis! Se vuoi stendere un bibitaro teutonico, devi colpirlo al cuore! – o magari basta un colpo assestato alla posteriore sinistra proprio alla curva 1….